English   Español   Français


Qualora vogliate ricevere regolarmente le notizie dalla Curia dei gesuiti, inviate un'email con soggetto "Subscribe"


Newslink


  • Versione Italiana
  • Archivio newsletters precedenti
  • Headlines from the Social Apostolate


  • Jesuit news online


  • Jesuits USA
  • Noticias de la CPAL-SJ
  • Jesuits in Europe
  • Jesuits in Asia Pacific
  • Jesuits in South Asia


    Mirada Global online review

    politics, economy, culture and religion from a Latin American perspective. More »


    Dispatches from JRS

    a twice monthly news bulletin from the JRS International Office |More»


    In All Things

    the editorial blog from America magazine | More »


    Thinking Faith

    the online journal of the British province | More »


    Eureka Street

    public affairs, international relations, the arts and theology; from Australia | More »


    Ecology amd Jesuits in Communication

    Seeks to sustain a greater awareness of Jesuit people in ecology and advocacy efforts
    | More »


  • Stampare questo numero
    Archivio: newsletters successive a marzo 2009


    Vol. XX, No. 3 8 febbraio 2016

    DALLE PROVINCE

     

    CIAD: Primo Congresso di Fe y Alegría in Africa

    Più di 40 partecipanti, provenienti da diverse Province gesuite dell'Africa, si sono riuniti dal 25 al 31 gennaio in Ciad, per il primissimo Congresso di Fe y Alegría in Africa. Erano presenti anche rappresentanti del JESAM (Conferenza dei gesuiti di Africa e Madagascar), della Federazione internazionale di Fe y Alegría, del Servizio dei gesuiti per i rifugiati, di Entreculturas-Fe y Alegría Spagna, Alboan, Porticus e Misereor. Fe y Alegría, una delle maggiori istituzioni educative senza scopo di lucro in America Latina e nei Caraibi, ha lavorato per diffondere la sua missione educativa in Africa dal 2007, con la fondazione di Fe y Alegría Ciad. Opera della Compagnia di Gesù e riconosciuta da tutte le seguenti Congregazioni Generali come una delle più importanti reti di collaborazione dei gesuiti in difesa della giustizia nel mondo attuale, Fe y Alegría raggiunge annualmente più di un milione e mezzo di partecipanti in zone a basso reddito e in comunità rurali.

     

    COREA: Un'opportunità per conoscere la realtà dei lavoratori emigrati

    La Provincia dei gesuiti di Corea offre un programma per aiutare i giovani gesuiti in formazione a comprendere la reale situazione degli emigrati, in una società industrializzata come quella della Corea, e l'urgenza delle questioni che stanno affrontando. Il programma è condotto dallo Yutsari, il centro per gli emigrati gestito dai gesuiti a Gimpo. L'emigrazione è una delle priorità della Conferenza dei gesuiti dell'Asia Pacifico e il Programma Intensivo sulla Migrazione in Korea (IPMK) del 2016 incoraggerà i partecipanti a riflettere su come rapportarsi agli emigrati, che sono spesso emarginati nei Paesi in cui vanno alla ricerca di lavoro, e sono vittime di discriminazioni di tipo economico e sociale. Per saperne di più...

     

    INDONESIA: Riunione per un dialogo su una vita sostenibile

    Il prossimo mese di agosto vedrà circa un centinaio di gesuiti, collaboratori e amici riunirsi in Indonesia per riflettere, confrontarsi ed esplorare misure concrete per una vita sostenibile nel contesto dell'ASEAN (Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico). La riunione, dal titolo "Chiamata al dialogo su una vita sostenibile nel contesto dell'ASEAN", include nove settori in cui sono impegnati i gesuiti nell'Asia Pacifico (Buddhismo, Islam, Ministero degli indigeni, Apostolato sociale, Migrazioni, Riconciliazione con la creazione, Educazione Universitaria, Educazione Primaria e Formazione) e si terrà presso la Sanata Dharma University, l'università dei gesuiti a Yogyakarta, dal 7 al 10 agosto.

     

    KENIA: AHAPPY (Programma di AJAN per la prevenzione di HIV e AIDS nei giovani)

    Circa cinque anni fa, AJAN (African Jesuit Aids Network) ha creato un programma focalizzato sulle necessità dei giovani tra i 10 e i 24 anni di età. Fondato sulla spiritualità e sulla pedagogia ignaziane, il programma mira alla promozione dello sviluppo integrale dei giovani. Non è perciò focalizzato unicamente su questioni riguardanti HIV e AIDS. Secondo la direttrice del programma AHAPPY, Pauline Wanjau, "la prospettiva del programma è di diventare un centro d'informazione su HIV e AIDS e su altre questioni relative alla salute, che colpiscono i giovani dell'Africa subsahariana". Di recente, grazie a questo programma, AJAN ha sviluppato una biblioteca digitale che può contenere fino a 25.000 volumi. L'accesso a queste preziose risorse è possibile tramite il sito web www.ajanresourcecentre.org

     

    SPAGNA: Ritrovamento di un dipinto "perduto" di San Francesco Saverio

    Un dipinto, che raffigurerebbe San Francesco Saverio, e che si pensava fosse andato perso circa 250 anni fa, è stato ritrovato nel Royal Scots College di Salamanca (Spagna). Quando il Parlamento scozzese bandì il cattolicesimo nel 1560, vennero fondati dei seminari a Tournay, Roma, Parigi, e Madrid per provvedere all'invio di sacerdoti nella missione scozzese. Il seminario di Tournay venne in seguito spostato a Douay e il collegio di Madrid venne affidato ai gesuiti. Non essendo riusciti nell'intento di formare molti sacerdoti per la missione in Scozia, nel 1771, il collegio di Madrid venne trasferito presso l'antico Collegio dei gesuiti di San Ambrosio a Valladolid, dove rimase per più di 200 anni. Ciononostante, nel 1988, fu deciso di spostarlo nella città universitaria di Salamanca, principalmente per dare agli studenti la possibilità di frequentare l'Università Pontificia, che era stata fondata da Papa Pio XII nel 1940.

     

    GESUITICA

    Acta Pekinensia

    È appena stata pubblicata un'opera importante nella storia dei contatti tra Cina ed Europa, gli Acta Pekinensia. Si tratta di una co-pubblicazione dell'Institutum Historicum Societatis Iesu, editore gesuita di studi storici di Roma, e del Macau Ricci Institute. Il volume presenta l'intenso racconto del gesuita tedesco Kilian Stumpf, scritto tra il 1705 e il 1710, in occasione del viaggio della Delegazione Papale in Cina. Grazie alla sua posizione privilegiata a Pechino, con la conoscenza del luogo in qualità di direttore delle vetrerie imperiali all'epoca dell'imperatore cinese Kangxi, e grazie al suo servizio per la Delegazione e per i gesuiti, Kilian Stumpf fu un attento e perspicace osservatore di questo importante momento di interazione tra Europa e Cina. In queste pagine, si affronta la questione del culto cinese degli antenati e Confucio, molto nota come controversia dei riti cinesi. Si scopre come la visione negativa della Delegazione abbia contribuito alla trasformazione del cattolicesimo cinese, confermando così la decisione dell'incompatibilità di molte pratiche locali con gli insegnamenti e il culto cristiani. Constatiamo anche la denigrazione dei gesuiti, che culminò nella soppressione della Compagnia di Gesù nel 1773. Il racconto dettagliato degli eventi e i documenti chiave inviati a Roma, che costituiscono gli Acta Pekinensia, forniscono un prezioso quadro di questi contatti e conflitti in Cina all'inizio del XVIII secolo. Il testo è stato trascritto, tradotto e glossato per la prima volta in inglese in questo pregevole volume, a cui è allegato un CD-Rom, con le fotoriproduzioni del manoscritto originale e delle trascrizioni latine del testo. La redazione è a cura di Paul Rule e Claudia von Collani.

    Kilian Stumpf, S.J., The Acta Pekinensia or Historical Records of the Maillard de Tournon Legation, Volume I, December 1705-August 1706, a cura di Paul Rule e Claudia von Collani (Monumenta Historica S.I. Nova Series 9), Rome-Macau, IHSI-MRI, 2015, Hardback, Illustrations, CLXX+735 p. + Cd-Rom, ISBN 978 88 7041 209 3. €70.00

    http://www.sjweb.info/arsi/Publications.cfm

     

     
     
    But for many the question remains of trust buying viagra in usa here for the people the message that the improvement of life is your ally. Medicine arrived this applies to all stages of the work visit lipitor buy safely currently, a wide assortment of drugs not only in pharmacies, Very quickly, I liked it very much buying cialis in usa if you make a mistake while entering in writing you will be given the correct spelling of the product.