English   Español   Français  


Qualora vogliate ricevere regolarmente le notizie dalla Curia dei gesuiti, inviate un'email con soggetto "Subscribe"


Newslink


  • Versione Italiana
  • Archivio newsletters precedenti
  • Headlines from the Social Apostolate


  • Jesuit news online


  • Jesuits in Africa
  • Jesuits in Canada and USA
  • Noticias de la CPAL-SJ
  • Jesuits in Europe
  • Jesuits in Asia Pacific
  • Jesuits in South Asia


    Dispatches from JRS

    a twice monthly news bulletin from the JRS International Office |More»


    In All Things

    the editorial blog from America magazine | More »


    Thinking Faith

    the online journal of the British province | More »


    Eureka Street

    public affairs, international relations, the arts and theology; from Australia | More »


    Ecología y Jesuitas en Comunicación

    Busca promover la toma de conciencia entre Jesuitas y amigos sobre las cuestiones ecológicas
    | More »


  • Stampare questo numero
    Archivio: newsletters successive a marzo 2009


    Vol. XXII, No. 11 20 giugno 2018

    DALLA CURIA

     

    Discernimento sulle future preferenze apostoliche basato sui testi fondamentali

    Il discernimento sulle preferenze apostoliche universali per i prossimi dieci anni e la rilettura delle fonti primarie della Compagnia di Gesù sono stati i più importanti temi dell'incontro che si è tenuto a giugno alla Curia Generalizia. Un'intera giornata è stata trascorsa nella lettura spirituale e riflessiva della Formula dell'Istituto, il testo fondamentale della Compagnia di Gesù. Il Padre José García de Castro, un gesuita spagnolo ed esperto in spiritualità ignaziana e nelle Costituzioni della Compagnia, ha guidato una serie di meditazioni e riflessioni. Il Consiglio ha poi collegato le idee e le esperienze di Ignazio, nel XVI secolo, con i giorni nostri. La Formula dell'Istituto dice che i ministeri della riconciliazione sono uno dei temi fondamentali; e infatti la parola 'riconciliazione' è stata uno dei principali poli di interesse delle recenti Congregazioni Generali. Per saperne di più (in inglese)...

    DA ROMA

     

    JRS: Giornata mondiale del rifugiato - 4 Words to Open the World

    Papa Francesco ha sollecitato la comunità globale ad adottare una risposta comune alla situazione mondiale dei rifugiati che possa essere articolata in quattro parole: accogliere, proteggere, promuovere e integrare. In questa Giornata mondiale del rifugiato, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) ed Entreculturas fanno proprie le parole di Papa Francesco per difendere il diritto all'istruzione per i rifugiati con la campagna 4 Words to Open the World (4 parole per aprire il mondo). Per saperne di più...

    DALLE PROVINCE

     

    CINA: Una mostra a Hang Zhou in commemorazione del missionario gesuita Martino Martini

    Una mostra dedicata all'opera cartografica del gesuita del Trentino, il P. Martino Martini (1614-1661), è stata inaugurata nella sede centrale del Centro Cina-Italia a Hang Zhou, capoluogo della Provincia cinese di Zhe Jiang, per commemorare il 375º anniversario dell'arrivo del grande missionario in quella città. L'inaugurazione ha avuto luogo il 2 giugno, giorno in cui viene celebrata la festa nazionale della Repubblica Italiana, patria di Martini. Centinaia di accademici e studiosi cinesi e italiani hanno preso parte all'evento, organizzato in collaborazione dal Centro per la Promozione della Cultura e degli Scambi Commerciali tra Cina e Italia, dal Centro Studi Martino Martini, da Edulife Italia-Cina e dall'Associazione per la Promozione della Cultura Cinese all'estero della Provincia di Zhe Jiang. Per saperne di più...

     

    NICARAGUA: I gesuiti lanciano un appello per una pacifica risoluzione della crisi politica

    I gesuiti dell'America Centrale hanno lanciato un appello per una pacifica e concordata risoluzione della crisi politica in Nicaragua. In una recente dichiarazione (in inglese), la Compagnia di Gesù in Nicaragua afferma che un esito pacifico della crisi è il desiderio unanime della popolazione, che sta chiedendo democrazia, libertà e giustizia. I gesuiti segnalano che più di 100 nicaraguensi sono già stati uccisi per aver sostenuto una tale richiesta, che è conforme alla costituzione e all'etica. La Compagnia di Gesù in Nicaragua afferma di essere convinta che la nazione sia ancora in tempo per provare ad evitare ulteriori estremismi, spargimenti di sangue e dolore. Per saperne di più ( in inglese)...