English   Español   Français


If you wish to receive regularly the news from the Jesuit Curia, send an email with the subject "Subscribe"


Newslink


  • Versione Italiana
  • Archive of newsletters before March 2009
  • Headlines from the Social Apostolate


  • Jesuit news online


  • Jesuits in Africa
  • Jesuits in Canada and USA
  • Noticias de la CPAL-SJ
  • Jesuits in Europe
  • Jesuits in Asia Pacific
  • Jesuits in South Asia


    Dispatches from JRS

    a twice monthly news bulletin from the JRS International Office |More»


    In All Things

    the editorial blog from America magazine | More »


    Thinking Faith

    the online journal of the British province | More »


    Eureka Street

    public affairs, international relations, the arts and theology; from Australia | More »


    Ecology amd Jesuits in Communication

    Seeks to sustain a greater awareness of Jesuit people in ecology and advocacy efforts
    | More »


  • PDF

    Vol. XIX, No. 07 23 aprile 2015

    NOMINE

     

    Il Papa Francesco ha nominato

     

    - Il P. Donatien Bafuidinsoni, S.J., vescovo ausiliare di Kinshasa, Repubblica Democratica del Congo. L'arcidiocesi di Kinshasa conta 5.830.000 cattolici su una popolazione totale di 10,5 milioni di abitanti. Nel paese sono presenti 1.166 sacerdoti e 3.643 religiosi/e. Al momento della nomina il Padre Bafuidinsoni era vicario giudiziale della medesima arcidiocesi. Nato l'11 dicembre 1962, era entrato della Compagnia di Gesù il 23 settembre 1981 ed era stato ordinato sacerdote il 18 luglio 1993.

     


    DALLE PROVINCE

     

    AFRICA ORIENTALE: Garissa... Mai più!

    Le celebrazioni pasquali in Kenya sono state funestate dal brutale attacco terroristico al Garissa University College nel nordest del paese. Il Giovedì Santo all'alba un commando armato di Al Shabaab ha assaltato il campus e trucidato 148 studenti in maggioranza cristiani ferendone molti altri.  In solidarietà con le famiglie delle vittime l'Hekima College, la scuola di teologia della Compagnia a Nairobi, mercoledì 8 aprile ha officiato una messa di suffragio per pregare per le anime degli studenti uccisi. Durante la messa il celebrante, P. Elias Omondi SJ, ha esortato alla pace e alla fine delle violenze da parte dei gruppi di estremisti. Il 7 aprile l'Hekima College ha osservato anche un minuto di silenzio prima di ogni lezione; inoltre tutti gli insegnanti, gli studenti e il personale del college indosseranno un nastro rosso sopra i vestiti per tutto il resto del tempo pasquale come segno esteriore di unione e solidarietà con i colleghi caduti. Che questo genere di cose non si ripetano mai più! Amen.

     

    INGHILTERRA: Leader religiosi uniti contro il bigottismo

    I gesuiti di Stamford Hill si sono uniti ad altri leader religiosi del nord di Londra per denunciare l'intolleranza culturale e religiosa. P. David Smolira SJ, parroco di St Ignatius Church, ha fatto parte del gruppo di leader religiosi delle comunità ebraica, musulmana e cristiana di Stamford Hill che si sono riuniti in una dimostrazione di unità prima della marcia programmata da un gruppo di estrema destra che contestava quella che definiva l'"ebraicizzazione" della zona. "Le dimostrazioni di solidarietà sono state inequivocabili e sono giunte da tutti i nostri vicini e amici di ogni condizione", ha dichiarato il Rabbino Abraham Pinterd. "La minacciata marcia è servita solo a unire ancor di più le nostre comunità". 

     

    MADAGASCAR: Programma sulla spiritualità ignaziana per collaboratori laici

    Per la prima volta nella sua storia il 28 marzo 2015 la Provincia del Madagascar ha inaugurato un programma sulla spiritualità ignaziana rivolto ai collaboratori laici. Il programma è scaturito dalle celebrazioni per il 200mo anniversario della Ricostituzione della Compagnia di Gesù. Nell'inaugurarlo, il Provinciale, Padre Pierre André Ranaivoarson, ha sottolineato: "E' chiaro l'obiettivo fondamentale di questo programma di formazione: dare nuova energia alla nostra vita spirituale e migliorare il nostro impegno nella missione comune. In altre parole rivitalizzazione della vita spirituale e dello spirito missionario". Per sottolineare l'importanza di questa formazione ha citato le Congregazioni Generali 34a e 35a che sottolineano "la nostra collaborazione con i laici" (GC34 d.13 e GC35 d.6). Il programma di formazione avrà la durata di due anni e si terrà di sabato, una volta al mese, presso il campus del Filosofato di Saint Paul a Tsharamasoandro. Il primo gruppo di partecipanti consta di trentacinque collaboratori delle varie opere della Provincia dislocate nell'area di Antananarivo.

     

    MONDO: Inaugurazione di Edujesuit.org

    La Rete globale di advocacy ignaziana (GIAN) per il diritto all'educazione ha inaugurato il 13 aprile il sito web edujesuit.org (anche su Facebook e Twitter) che si prefigge di costituire uno spazio di lavoro dove gesuiti e collaboratori impegnati nella difesa e promozione del diritto all'educazione possano condividere esperienze e lavorare di concerto con lo scopo di stimolare azioni di consapevolizzazione, relazioni di advocacy, forme di dialogo con i poteri decisionali, ecc., nell'ambito educativo così come indicato negli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle NU. Per vedere il video di presentazione dell'iniziativa: https://www.youtube.com/watch?v=xcycdP0NPyg.

     

    POLONIA: Un insolito ritiro per la gioventù

    Una noiosa omelia e una chiesa fredda - questo è come molti studenti descriverebbero i ritiri della quaresima, tradizionalmente organizzati da molte scuole superiori polacche. I giovani gesuiti di Gdynia hanno dimostrato che un ritiro può essere diverso.  Hanno scelto una maniera innovativa, ricca di attività coinvolgenti come esperimenti chimici, pellicole di valore e testimonianze emotive. Hanno anche eseguito scene divertenti o addirittura piene di confusione. Il modo in cui i giovani riuniti in una delle scuole visitate hanno risposto alla novità ha dimostrato che questo stile risulta molto più efficace delle tipiche conferenze.

     

    POLONIA: MAGIS 2016 si avvicina a passi da gigante

    La Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia è in arrivo! Mancano meno di 500 giorni! MAGIS 2016 è il programma di preparazione dei gesuiti prima della GMG per giovani provenienti dagli apostolati dei gesuiti di tutto il mondo. Per prepararsi al raduno internazionale i gesuiti polacchi stanno collaborando con le province di Slovacchia, Boemia e Lituania.  Coordinatore generale di MAGIS 2016 è il P. Waldemar P. Los (PME).  Il motto di MAGIS 2016 è una frase di Sant'Ignazio sulla generosità della preghiera: "dare senza considerare il costo". Vogliamo invitare i giovani (età 18-30) delle parrocchie, scuole, università e apostolati dei gesuiti a un "viaggio spirituale" con Cristo e sua Madre. Maggiori informazioni si possono ottenere contattando i coordinatori nazionali di ogni Provincia oppure attraverso la nostra pagina web (www.magis2016.org) disponibile in tre lingue: polacco, inglese e spagnolo.
    (Jacek Domanski e il gruppo JMAGIS 2016, Cracovia, Polonia)

     

    SPAGNA: Il nuovo modello pedagogico di Jesuïtes Educació

    Jesuïtes Educació, la rete di scuole dei gesuiti catalani ha iniziato ad implementare un nuovo modello educativo volto a rispondere alle sfide che si presentano oggi nel mondo dell'educazione. La preparazione del modello, attraverso un lavoro di riflessione e partecipazione, è durata cinque anni. Quest'anno si è iniziato mettendo in atto il livello dell'educazione primaria in quattro istituti della rete e quello del quinto grado e del primo anno di ESO in altri tre istituti.  Il nuovo modello educativo implica un cambiamento nel processo di insegnamento e di apprendimento in base ai recenti cambiamenti sociali e tecnologici.  Ciò implica una riorganizzazione degli spazi, degli insegnanti, dei tempi e dei criteri di giudizio.

     

    ERRATA CORRIGE:

    Sul numero 05 del 23 marzo scorso abbiamo pubblicato il pezzo Petar Barbaric - Un Servo di Dio. Il titolo avrebbe dovuto essere Petar Barbaric - Un Venerabile. Ci scusiamo per l'inconveniente.