English   Español   Français


If you wish to receive regularly the news from the Jesuit Curia, send an email with the subject "Subscribe"


Newslink


  • Versione Italiana
  • Archive of newsletters before March 2009
  • Headlines from the Social Apostolate


  • Jesuit news online


  • Jesuits in Africa
  • Jesuits in Canada and USA
  • Noticias de la CPAL-SJ
  • Jesuits in Europe
  • Jesuits in Asia Pacific
  • Jesuits in South Asia


    Dispatches from JRS

    a twice monthly news bulletin from the JRS International Office |More»


    In All Things

    the editorial blog from America magazine | More »


    Thinking Faith

    the online journal of the British province | More »


    Eureka Street

    public affairs, international relations, the arts and theology; from Australia | More »


    Ecology amd Jesuits in Communication

    Seeks to sustain a greater awareness of Jesuit people in ecology and advocacy efforts
    | More »


  • PDF

    Vol/ XV, N. 11 20 maggio 2011

    Dalla Curia

     

    - L'incontro annuale dell'ICAJE, la Commissione Internazionale dei Gesuiti per l'Apostolato dell'Educazione Secondaria, si tiene a Roma, presso la Curia Generalizia, dal 20 al 22 maggio. L'ICAJE è composta da sei membri eletti dal segretario per l'Educazione Secondaria, uno per ciascuna Conferenza della Compagnia di Gesù, oltre al segretario stesso. Sono presenti: Edward Fassett S.J. per l'America del Nord; Norbert  Menezes S.J. per l'Asia Meridionale; Marie Thérèse Michel per l'Europa; Alejandro Pizarro Bermúdez S.J. per l'America Latina; Etsuo Sekine S.J. per l'Asia- Pacifico; Emmanuel Ugwejeh S.J. per l'Africa; e il segretario José Alberto Mesa S.J. "Presenteremo un rapporto per ciascuna regione - dice il P. Mesa - analizzando le sfide che l'educazione secondaria pone alla Compagnia oggi, e prepareremo il Colloquio Internazionale del 2012 a Boston organizzato dal Boston College High School

       

    - Dal 23 al 28 maggio il Segretariato per la Giustizia Sociale e l'Ecologia, riceverà a Roma i Coordinatori delle Conferenze per l'Apostolato Sociale che si riuniranno presso la Curia Generalizia in occasione del loro incontro annuale. Nel corso dei lavori si tenterà di delineare, dal punto di vista dell'Apostolato Sociale, un quadro delle principali sfide apostoliche che oggi la Compagnia di Gesù si trova ad affrontare. Verrà approfondito inoltre, il tema della dimensione della Giustizia all'interno della Compagnia e si prenderanno in esame i differenti aspetti che riguardano il futuro dell'Apostolato Sociale. A rappresentare ciascuna Conferenza saranno i Padri César Torres e Alfredo Ferro per l'America Latina, Andreas Gosele, Brendan McPartlin e Higinio Pi per l'Europa, Denis Kim per l'Asia Orientale e Pacifico, Ghislaine Tschikendwa e Rigoberto Minani per l'Africa e il Madagascar, Tom Greene per gli Stati Uniti e Xavier Jeyarai per l'Asia Meridionale.

     

    - Ufficio per lo Sviluppo delle Risorse. Il Padre Jorge Eduardo Serrano Ordoñez S.J., scrive: "Nel 2007 il P. Generale P. H. Kolvenback nominò il signor Chuck Duffy (USA) come primo direttore dell'Ufficio per lo Sviluppo, creato presso la Curia Generalizia di Roma, dopo la riunione dei Superiori Maggiori a Loyola (2005). I primi tre anni sono serviti a porre le fondamenta di questo nuovo e urgente servizio alla Compagnia universale, necessario a causa dei grandi cambiamenti nell'economia mondiale, come pure per le nuove strutture all'interno del corpo apostolico della Compagnia e del suo governo. Questo lavoro fatto dal signor Duffy è stato la base per la proposta presentata al Padre Generale, il P. Adolfo Nicolás, e ai Presidenti delle Conferenze nel settembre 2010, chiamata Flagship Project (Progetto Pilota), con il quale si voleva appoggiare una Provincia ogni anno per ciascuna Conferenza, fino al 2013, sia che la Provincia prescelta fosse agli inizi della sua ricerca di finanziamenti, o volesse invece rafforzare il suo programma per la ricerca dei fondi. E' importante, tuttavia, che la Provincia voglia fare questa ricerca per il finanziamento delle priorità apostoliche non solo per se stessa, ma anche per le priorità comuni alla Conferenza e alla Compagnia universale. Le Conferenze hanno già scelto le Province pilota: l'Africa Orientale per l'Africa e il Madagascar (JESAM); le Filippine per l'Asia-Pacifico (CAP); il Madhya Pradesh per l'Asia Meridionale (JCSA); Malta per l'Europa (EUR). L'America Latina (CPAL) ha rinviato al 2012 la scelta della Provincia pilota. Il nome di questo servizio della Curia Generalizia è cambiato da "Ufficio per lo Sviluppo" a "Ufficio per lo Sviluppo delle Risorse", per il motivo che il suo compito non è tanto la raccolta di fondi, quanto il facilitare lo sviluppo degli Uffici per lo Sviluppo  in ogni Provincia e Conferenza della Compagnia".


    Nomine

     

    Il Padre Generale ha nominato:

     

    - Il Padre Bhausaheb Sansare Provinciale della Provincia di Pune (India). Padre Bhausaheb, fino ad ora superiore della comunità e del St. Joseph Technical Institute and Hostel di Pune, è nato nel 1970, è entrato nella Compagnia di Gesù nel 1994 ed è stato ordinato sacerdote nel 2004.

     

    - Il Padre Sebasti L. Raj Provinciale della Provincia di Madurai (India). P. Sebasti L. Raj, fino ad ora direttore dello Xavier Institute of Development Action and Studies di Jabalpur (Madhya Pradesh), è nato nel 1945, è entrato nella Compagnia di Gesù nel 1965 ed è stato ordinato sacerdote nel 1976. 


    Dalle Province

     

    CIAD: Riconoscimento al P. Gherardi

    Il 19 maggio a Ginevra, presso la sede delle Nazioni Unite, l'OMS (l'Organizzazione Mondiale della Sanità) ha assegnato all'Associazione Ciadiana Comunità per il Progresso, fondata dal Padre Angelo Gherardi, un missionario italiano da decenni in Ciad (Africa), il Premio 2011 della Fondazione degli Emirati Arabi per la Salute; e il Premio 2011 dello Stato del Kuwait per la Ricerca e la Promozione della Sanità. La motivazione di ambedue i premi sottolinea l'eccellente lavoro svolto in Africa dall'Associazione in materia di ricerca e di sviluppo sanitario. Oltre al prestigioso riconoscimento, i premi comportano anche una notevole somma in denaro.

     

    EUROPA: Piano strategico

    Si è tenuta recentemente una riunione speciale del Consiglio della Conferenza dei Provinciali Europei (CEP) per concretizzare un piano strategico di azione per i prossimi tre o quattro anni. Il Presidente, Padre John Dardis, ne ha illustrato i punti principali: "Innanzitutto abbiamo preso in considerazione l'evangelizzazione e la sua importanza in tutta Europa, in un momento di grande secolarizzazione. Il carisma dei gesuiti è di apertura alla cultura, incontrare Dio in tutte le cose e aiutare le persone affinché anch'esse lo incontrino. Questo è il nostro particolare contributo alla Chiesa. Una seconda idea fondamentale nei nostri dibattiti è stata il prestare una particolare attenzione ai giovani (...). Ovunque i giovani hanno una fame profonda e una grande potenzialità. Saremo capaci di aiutarli a far emergere questo potenziale e a svilupparlo? Per quanto riguarda il dialogo interreligioso, è stato sottolineato il fatto che sono in realtà più dialoghi. L'islam non è l'unico gruppo con cui dobbiamo dialogare, anche se forse è il dialogo più complesso e difficile. Non dobbiamo dimenticare nemmeno il dialogo ecumenico tra tutte le Chiese Cristiane (...). Poi abbiamo insistito sull'importanza di aiutare il rinnovamento della Chiesa in tutta Europa.

     

    INDIA: Nuovo centro di formazione sui media

    E' stato da poco inaugurato a Ranchi, capitale del Jharkhand, il Lievens' Institute of Film and Electronic Media (LIFE), un nuovo centro della Compagnia di Gesù per offrire ai giovani delle popolazioni tribali competenze per diventare professionisti dei media con una visione etica affinché si impegnino a far sentire la voce delle loro tribù a livello nazionale e internazionale. Durante la cerimonia di inaugurazione il P. Francis Kurien, Provinciale dell'Hazaribagh, ha espresso la speranza che gli studenti del centro diventino agenti di comunicazione e ha dichiarato: "Oggi i mezzi di comunicazione non offrono molte informazioni su quello che succede nel Jharkhand". Il Provinciale di Ranchi, P. Xavier Soreng, anch'egli presente alla cerimonia, benedicendo l'edificio lo ha definito "un nuovo capitolo nella vita del Jharkhand e un dono dei Provinciali dell'India centrale alle popolazioni tribali della regione". Il centro offrirà corsi di produzione cinematografica e televisiva. Al termine degli studi gli alunni riceveranno un diploma del Xavier Institute of Communication di Mumbai in base ad un accordo già stipulato. Il programma prevede tra breve anche l'avvio di corsi in comunicazione elettronica.

     

    ITALIA: Firenze verso la chiusura

    Un comunicato della Provincia d'Italia  annuncia la chiusura della residenza dei gesuiti di Firenze  con queste parole. "Dopo la decisione di chiudere le comunità di San Remo e di Gorizia, la Provincia  italiana della Compagnia di Gesù si è venuta a trovare nelle condizioni di dover  procedere anche alla sofferta chiusura della Comunità di Firenze. Sono infatti dovuti partire per altre destinazioni i due Padri più giovani. La comunità rimasta, costituita dal P. Superiore e da due Padri anziani, non è più in grado di reggersi. Questa scelta non comporta in alcun modo che la Compagnia lasci Firenze. Il P. Ennio Brovedani, direttore dell'Istituto Stensen, resterà a Firenze e l'Istituto proseguirà con i suoi programmi di alto livello culturale ampiamente riconosciuto. Le attività di carattere formativo, spirituale e caritativo continueranno, potendo godere dell'accoglienza generosamente offerta  dalla Parrocchia vicina, oltre che dallo Stensen. Esse proseguiranno sotto la responsabilità di laici coadiuvati anche da gesuiti provenienti da altre città. La destinazione dell'immobile non è ancora stata definita. Si  cercherà di individuare soluzioni in linea con le finalità formative che ne hanno caratterizzato l'uso fino ad oggi".

     

    ITALIA: Campagna globale per l'educazione

    La Fondazione Magis, insieme ad altre 15 Organizzazioni Non Governative, è tra gli organizzatori della Global Action Week (GAW), settimana di mobilitazione globale promossa dalla Campagna Globale per l'Educazione. L'iniziativa si è tenuta dal 2 all'8 maggio in oltre 100 Paesi di tutto il mondo e ha coinvolto milioni di studenti e insegnanti. Nel 2003, anno in cui per la prima volta è stata organizzata la GAW, hanno partecipato 2 milioni di persone. Nel corso degli anni il numero dei partecipanti alle iniziative è costantemente aumentato, raggiungendo nel 2008 il record mondiale della lezione più numerosa mai realizzata al mondo che ha contato 8,8 milioni di persone e, nel 2010, quasi 20 milioni di persone. Nel 2011 l'iniziativa centrale della GAW è stata la Big Story (la "Grande Storia"). Il tema che è stato affrontato ed approfondito nel corso della settimana di mobilitazione è la discriminazione di genere e l'accesso all'istruzione da parte delle bambine, ragazze e donne di tutto il mondo. Ancora oggi sono 69 milioni i giovani che non hanno accesso alla scuola primaria e di questi il 54% sono bambine, mentre dei 759 milioni di adulti analfabeti, ben due terzi sono donne. Purtroppo negli ultimi dieci anni questo dato risulta in crescita. Convinti che lo sviluppo di un Paese non possa prescindere dall'educazione del suo popolo (quindi anche delle sue donne), l'obiettivo di questa settimana è stato quello di sensibilizzare e attivarsi concretamente per contribuire a garantire alle bambine di tutto il mondo un sistema di istruzione inclusivo a tutti i livelli e prevedere per loro un apprendimento continuo lungo l'arco della loro vita. Vedi: www.cge-italia.org

     

    PORTOGALLO: Piece teatrale su Padre Vieira

    Si terrà negli spazi del Museo e della Chiesa di San Roque a Lisbona la rappresentazione di un dramma sulla figura di Padre Antonio Vieira, rinomato gesuita portoghese famoso predicatore e scrittore in Portogallo e Brasile. Alle rappresentazioni di questo mese di maggio assistono gli studenti delle scuole secondarie mentre in giugno essa si rivolgerà al grande pubblico in orario serale. Interpreti saranno gli attori Francisco Vaz, Sylvia Figueiredo e Paula Só mentre il luogo scelto, la Chiesa di San Roque, è il posto dove "l'imperatore della lingua portoghese", come veniva chiamato Padre Vieira, fece alcuni dei suoi sermoni più famosi. Padre Vieira nacque a Lisbona il 6 febbraio 1608, all'età di sei anni partì per il Brasile per raggiungere il padre e dopo l'ingresso in Compagnia nel 1623 si distinse come uno dei più brillanti oratori del XVII secolo. Svolse importanti ruoli diplomatici e fu un grande difensore degli indios brasiliani.

     

    SLOVACCHIA: I gesuiti celebrano 450 anni

    I gesuiti slovacchi commemorano quest'anno il loro 450mo giubileo. Le celebrazioni principali si terranno a Trnava il 22 maggio 2011 e il P. Lubomir Pilarcik, coordinatore per il giubileo, invita i gesuiti esteri a visitare Trnava durante l'anno giubilare. Numerosi sono gli eventi in programma nella Chiesa della Santissima Trinità di Trnava dove si conservano le reliquie dei Martiri di Kosice. La Santa Sede ha concesso l'indulgenza plenaria ai pellegrini che visiteranno con devozione le chiese della Compagnia in Slovacchia nel periodo compreso tra la Pasqua e la festa di Cristo Re. Anche le Poste Slovacche parteciperanno alla celebrazione con l'emissione di un timbro speciale con un tema relativo alla Compagnia, che verrà applicato sui documenti postali nella città di Trnava. Lo storico collegio della Compagnia in questa città aprì le porte il 23 aprile 1561.  In seguito i gesuiti furono famosi per l'Università di Trnava (1635-1777). In città il programma per il 22 maggio prevede, tra le altre cose, una visita ai luoghi storici della Compagnia, una Messa presieduta dall'arcivescovo della città mons. Robert Bezak, a cui farà seguito la benedizione dell'esterno della chiesa rinnovata per l'occasione, e una mostra di artisti gesuiti slovacchi.

     

    SPAGNA: "L'ultimo gesuita"

    L'ultimo romanzo storico del gesuita Pedro Miguel Lamet è stato presentato il 9 maggio nella sala delle conferenze dell'ICADE a Madrid. Il racconto, dal titolo "L'ultimo gesuita", verte sulla drammatica persecuzione contro la Compagnia di Gesù ai tempi di Carlo III. L'opera è stata una grande sfida per l'autore, che ha dichiarato di considerarla "il più drammatico, rigoroso e appassionante racconto storico" che abbia mai scritto. Per Lamet l'espulsione e la soppressione della Compagnia è paragonabile "alla cacciata dei mori e degli ebrei dalla Spagna". E i motivi sono tanti e diversi: l'Ordine si trovava in quel momento nello zenit del suo apogeo e influsso a Roma e nel mondo, questioni teologiche come il giansenismo, la dottrina del tirannicidio del Padre Mariana, la pubblicazione del famoso romanzo "Fra Gerundio" del Padre Isla, e soprattutto le calunnie sulle Reducciones dell'America Latina. Ma il motivo di fondo di questa e di altre espulsioni che la Compagnia di Gesù ha subito nel corso dei secoli, secondo il Padre Lamet è stato il "lavorare alle frontiere della fede e della cultura, e una indipendenza di approccio che ha la sua base nella libertà interiore e di spirito data dagli Esercizi di Sant'Ignazio".  

     

    SPAGNA: Immersione ignaziana a Manresa

    Il centro di spiritualità Cueva San Ignacio di Manresa ha dato il benvenuto a 36 partecipanti per la prima edizione del corso internazionale di "Immersione Ignaziana". Il corso ha avuto un successo insperato e oltre 60 richieste sono state messe in lista di attesa per i prossimi anni. Si tratta del primo corso internazionale in lingua inglese offerto dalla casa di Manresa. I partecipanti provengono da tutto il mondo: i paesi rappresentati sono 20, dei cinque continenti, con una significativa presenza dell'Africa e dell'Asia, e di 19 lingue materne differenti. Una terza parte dei partecipanti sono laici o laiche mentre il resto sono gesuiti. Il corso, ha detto il Padre Francisco José Ruiz Pérez, Provinciale di Spagna, "dimostra che la spiritualità ignaziana è viva, che c'è un grande desiderio in tutto il mondo di conoscerla e di attualizzare questa ispirazione per adattarla al momento che vivono adesso l'umanità e la Chiesa". Per cinque settimane i partecipanti si "immergeranno" nella spiritualità ignaziana, cioè nel carisma che deriva dall'esperienza di Ignazio di Loyola  e che si caratterizza per essere una spiritualità legata alla vita, che invita coloro che vogliono seguirla ad essere "contemplativi nell'azione", ad elevare lo sguardo all'universalità, ma sempre tenendo i piedi per terra, facendo attenzione al concreto e al prossimo. Il corso è cominciato il 27 aprile e terminerà il 4 giugno.

     

    STATI UNITI:  Gesuita cappellano della Camera dei Rappresentanti

    Il Padre Patrick J. Conroy, cappellano e professore di teologia nel liceo dei gesuiti a Portland, è stato nominato cappellano della Camera dei Rappresentanti del Governo statunitense. La decisione, resa pubblica il 6 maggio presidente della Camera (speaker) John Boehner, è stata presa dopo consultazioni con la rappresentante del partito democratico Nancy Pelosi. Il sacerdote è il 60mo cappellano, il primo gesuita e il secondo sacerdote cattolico a ricoprire questo ruolo. Succede al P. Daniel P. Coughlin, che ha lasciato l'incarico in aprile dopo 11 anni di servizio. Commentando la notizia il P. Conroy ha detto: "Non si aspira a diventare il cappellano di una camera del Congresso. L'opportunità di servire è un dono straordinario e spero di essere degno della fiducia che il presidente e il leader della minoranza hanno riposto in me. Sono anche commosso per la fiducia che i miei superiori mi stanno dimostrando permettendomi di rispondere a questa chiamata a servire nella casa del popolo". Il suo giuramento è previsto per la fine di maggio. "Siamo onorati che il Padre Conroy abbia accettato di servire come cappellano. - ha detto Boehner - La sua dedizione all'opera di Dio, l'impegno al servizio degli altri, e l'esperienza accumulata lavorando con fedeli di tutte le confessioni fanno di lui una risorsa per tutta la nostra comunità. Attendiamo il suo consiglio e la sua guida".


    Novità su SJWEB

     

    Una nuova serie di diapositive sulla visita del Padre Generale alla Provincia del Madagascar (7-11 maggio 2011). Cliccare su: "sjweb Media".